La direttiva MIFID

In ambito comunitario è in atto negli ultimi anni una riorganizzazione strutturale del mercato finanziario europeo con l’obiettivo di arrivare alla creazione di un mercato realmente integrato e competitivo.

Tra le direttive rientranti nel Financial Services Action Plan (FSAP), quella che sicuramente riveste maggiore importanza è la nuova direttiva 2004/39/CE sui mercati degli strumenti finanziari, meglio nota con l'acronimo inglese MiFID (Market in Financial Instruments Directive). Tale direttiva, approvata dal Parlamento e dal Consiglio Europeo il 20 aprile 2004, ha abrogato la prima direttiva 93/22/CE sui servizi di investimento, detta ISD (Investment Services Directive).

Il recepimento a livello nazionale della MIFID era originariamente previsto entro l’aprile 2006 ma, considerati i sostanziali impatti sulla legislazione dei paesi membri, tale termine è stato esteso.

Il 30 agosto 2007 il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legislativo definitivo di recepimento della Direttiva che modifica il TUF (Decreto lgs. N° 58/1998). Anche Consob ha modificato il Regolamento Intermediari (Regolamento n° 11522 Libro V e Libro VIII) per adattarlo alla normativa introdotta dalla Direttiva Europea. Il nuovo regolamento intermediari è stato posto in consultazione fino al 15 settembre 2007. In attuazione della direttiva CE 39/2004 relativa ai mercati degli strumenti finanziari è stato emanato il D.Lgs. 17 settembre 2007, n. 164 a partire dal 1° novembre 2007 gli operatori saranno chiamati ad applicare e rispettare la nuova disciplina.

La direttiva nasce con lo scopo di creare un mercato unico dei servizi finanziari in Europa. Agli investitori sarà data la possibilità di investire e alle imprese di investimento la possibilità di prestare servizi di investimento a livello transfrontaliero, in modo più semplice e soprattutto a condizioni identiche in tutti gli Stati della Comunità. Viene introdotto il passaporto europeo: l’autorizzazione a prestare i servizi di investimento verrà rilasciata in via esclusiva dal paese di origine.

La MIFID ha tra i suoi obiettivi principali quello di creare un ambiente finanziario competitivo e armonizzato per i mercati regolamentati, le imprese di investimento nonché quello di rafforzare la protezione degli investitori (best execution), l’efficienza e l’integrità dei mercati finanziari stessi, favorendo una maggiore trasparenza ed integrazione delle infrastrutture di negoziazione. Tra le principali novità introdotte dal legislatore comunitario occorre considerare l’abolizione dell’obbligo di concentrazione delle negoziazioni sui mercati regolamentati. La negoziazione degli strumenti finanziari potrà avvenire nei sistemi di scambi multilaterali e attraverso internalizzatori sistematici di ordini.

Il servizio di consulenza in materia di investimenti in strumenti finanziari, ad oggi servizio accessorio ed esercitabile da chiunque, viene elevato a servizio di investimento. Sarà pertanto un servizio soggetto ad apposita autorizzazione e che potrà essere esercitato anche dal promotore finanziario, per conto del proprio intermediario.

Iter legislativo di recepimento in Italia della Mifid

 

21.04.04

Data emanazione Direttiva 2004/39/CE - Livello 1 Mifid

02.09.06

Adozione misure attuative Direttiva Mifid Livello 2:
- Direttiva 2006/73/CE
- Regolamento 1287/2006/CE

17.01.07

Approvazione definitiva Legge Comunitaria 2006 Delega al Governo da parte della Camera dei Deputati con modifiche apportate dal Senato - Delega al Governo ad emanare Decreto Legislativo di recepimento della Mifid

Febbr.07

Il Ministero del Tesoro predispone la bozza di Decreto Legislativo attuativo della Direttiva Mifid in Italia

19.07.07

Pubblicati i regolamenti Banca d'Italia (recepimento Mifid)

20.07.07

Pubblicati i regolamenti Intermediari e Mercati della Consob (recepimento Mifid)

30.08.07

Il Governo (CdM 63) approva il decreto legislativo di recepimento della Mifid

01.11.07

Data entro la quale gli stati membri devono applicare le disposizioni Mifid

Più in particolare, la MiFID introduce delle novità sia nei confronti degli intermediari che dei mercati.

Le principali norme relative agli intermediari riguardano:

  • i requisiti di organizzazione nonché l’esternalizzazione delle funzioni operative;
  • i conflitti di interessi e le relative politiche di gestione degli stessi;
  • le ricerche in materia di investimenti;
  • la disciplina degli incentivi nonché le informazioni fornite ai clienti;
  • le registrazioni degli ordini e delle operazioni eseguite;
  • le informazioni fornite ai clienti e potenziali clienti;
  • la classificazione della clientela in retail, professional, eligible counterparties;
  • le valutazioni di adeguatezza e appropriatezza dei servizi di investimento prestati ai clienti;
  • la gestione degli ordini dei clienti (client order handling rules);
  • la consulenza in materia di investimenti;
  • la disciplina della best execution al fine di assicurare la migliore esecuzione degli ordini ai clienti;
  • le nuove categorie dei servizi di investimento.

Al contrario, le principali norme relative ai mercati sono rappresentate da:

  • l’eliminazione dell’obbligo di concentrare gli scambi sui mercati regolamentati;
  • le nuove figure di trading venues, rappresentate dai mercati regolamentati, i multilateral trading facilities (MTF) e gli internalizzatori;
  • le regole di trasparenza pre-trade e post-trade delle informazioni di mercato;
  • specifiche previsioni per l’ammissione degli strumenti finanziari sui mercati regolamentati;
  • le regole per l’ammissione degli operatori ai mercati regolamentati ed agli MTF;
  • la disciplina delle comunicazioni delle operazioni alle autorità competenti (transaction reporting);
  • la disciplina applicabile ai sistemi di clearing e settlement.

Torna indietro




Sessioni d'esame
--------------------
Simula la prova d'esame
--------------------
Aggiornamenti online
--------------------
Codici Deontologici
--------------------
Normativa
--------------------
Glossario
--------------------
Siti di interesse
--------------------
Newsletter
--------------------
La nostra pubblicità
--------------------
Contattaci
--------------------
Home Page




56 - Manuale del Consulente Finanziario
Programma completo per la prova d'esame



Save the Children Italia Onlus