SOLUZIONI DELLA II SESSIONE 2006: PROVA D'ESAME DEL 7 LUGLIO 2006

le risposte esatte sono in grassetto

1. Ai sensi del decreto legislativo n. 58/1998, a quali tra i seguenti prodotti finanziari non si applica la disciplina dell'offerta fuori sede?
A) A quelli emessi dalle banche;
B) A quelli emessi dalle imprese di assicurazione;
C) Alle azioni di OICR;
D) Ai titoli di Stato negoziabili sul mercato dei capitali.

2. L'ammissione, l'esclusione e la sospensione dalle negoziazioni di strumenti finanziari emessi da una società di gestione in un mercato da essa gestito sono disposte:
A) dalla stessa società di gestione del mercato;
B) dalla Consob;
C) dal Ministro dell'economia e delle finanze;
D) dalla Banca d'Italia.

3. Ai sensi del regolamento Consob n. 11522/1998, quale tra le seguenti sanzioni è prevista nei confronti del promotore finanziario che percepisce compensi dall'investitore?
A) La sospensione dall'Albo da uno a quattro mesi;
B) La radiazione dall'Albo;
C) La sanzione pecuniaria;
D) Il richiamo scritto.

4. Una inclinazione positiva della "curva dei rendimenti" indica che:
A) i rendimenti delle azioni sono inferiori a quelli dei titoli di Stato;
B) i rendimenti delle azioni sono superiori a quelli dei titoli di Stato;
C) i tassi di interesse a breve termine sono più bassi di quelli a lungo termine;
D) i tassi di interesse a breve termine sono più alti di quelli a lungo termine.

5. Nello svolgimento del servizio di gestione collettiva del risparmio, la SICAV può effettuare operazioni in cui ha indirettamente un interesse in conflitto derivante da rapporti di gruppo?
A) Si, a condizione che la SICAV sia di volta in volta autorizzata dai clienti;
B) Si, a condizione che la SICAV lo comunichi alla Consob;
C) Si, a condizione che sia comunque assicurato un equo trattamento degli OICR avuto anche riguardo agli oneri connessi alle operazioni da eseguire;
D) No, mai.

6. La Consob, in caso di necessità ed urgenza, qualora sussistano elementi che facciano presumere l'esistenza di gravi violazioni di legge da parte di un promotore finanziario, può disporre in via cautelare nei confronti del medesimo:
A) la sospensione dall'esercizio dell'attività per un periodo massimo di sessanta giorni;
B) la sospensione dall'esercizio dell'attività per un periodo massimo di un anno;
C) la sospensione dall'Albo da uno a quattro mesi;
D) la cancellazione dall'Albo.

7. Il Valore Attuale Netto (VAN) è un criterio utilizzabile nella valutazione economica degli investimenti e si calcola:
A) effettuando il rapporto fra il valore attuale dei flussi di cassa positivi e l'esborso iniziale;
B) come somma dei flussi di cassa positivi attualizzati al netto dell'esborso iniziale;
C) moltiplicando il costo del capitale per il valore attualizzato dei flussi di cassa;
D) come somma algebrica di tutti i flussi di cassa attualizzati al netto dell'esborso iniziale.

8. Nel servizio delle cassette di sicurezza, la banca risponde verso l'utente:
A) per l'idoneità, la custodia e l'integrità della cassetta, anche in ipotesi di caso fortuito;
B) per l'idoneità e la custodia dei locali e per l'integrità della cassetta, anche in ipotesi di caso fortuito;
C) per la sola integrità della cassetta, salvo il caso fortuito;
D) per l'idoneità e la custodia dei locali e per l'integrità della cassetta, salvo il
caso fortuito.

9. La quotazione di fondi comuni di investimento "chiusi" è obbligatoriamente richiesta quando:
A) il patrimonio del fondo è investito in azioni emesse dalla SGR che gestisce il fondo;
B) il patrimonio del fondo è investito in beni immobili e diritti reali immobiliari;
C) nel regolamento del fondo è previsto che l'ammontare minimo della sottoscrizione sia superiore a venticinquemila euro;
D) nel regolamento del fondo è previsto che l'ammontare minimo della
sottoscrizione sia inferiore a venticinquemila euro.

10. Gli aumenti di capitale costituiscono:
A) una delle modalità con cui le società raccolgono capitale di rischio in momenti successivi alla costituzione e possono essere a pagamento, gratuiti o misti;
B) una delle modalità con cui le società raccolgono capitale di rischio in momenti successivi alla costituzione e possono essere esclusivamente a pagamento;
C) una delle modalità con cui le società raccolgono capitale di rischio in momenti successivi alla costituzione e sono sempre gratuiti;
D) una modalità con cui le società raccolgono capitale di rischio solo al momento della quotazione in borsa dei relativi titoli azionari e possono essere a pagamento, gratuiti o misti.

11. Il "leveraged buy out" consiste:
A) nella vendita di una società effettuata mediante sollecitazione all'investimento;
B) nell'acquisto di una società effettuato ricorrendo principalmente all'indebitamento;
C) nell'acquisto di una società effettuato senza ricorrere all'indebitamento;
D) nella vendita di una società effettuata senza ricorrere alla sollecitazione all'investimento.

12. Ai sensi del regolamento Consob n. 11522/1998, nell'ambito della prestazione del servizio di gestione su base individuale di portafogli di investimento per conto terzi, l'intermediario autorizzato, dal momento del recesso dell'investitore:
A) può compiere solo le operazioni già disposte dall'investitore;
B) non può più compiere alcun atto di gestione del patrimonio gestito;
C) non può compiere atti di gestione del patrimonio gestito, salvo che detti atti si rendano necessari al fine di assicurare la conservazione del patrimonio stesso;
D) può compiere solo atti di gestione del patrimonio gestito che richiedono l'uso di una leva finanziaria superiore a uno.

13. Nelle operazioni bancarie regolate in conto corrente, nel caso in cui il conto sia intestato a più persone, con facoltà per le medesime di compiere operazioni anche separatamente:
A) ciascun intestatario è considerato creditore o debitore del versamento o del prelevamento da lui eseguito;
B) gli intestatari sono considerati creditori o debitori dei saldi del conto, senza vincolo di solidarietà tra loro;
C) gli intestatari sono considerati creditori o debitori in solido dei saldi del conto;
D) uno solo degli intestatari, designato nel contratto, è considerato creditore o debitore dei saldi del conto.

14. Nel caso di sollecitazione all'investimento di prodotti finanziari rivolta ai soli investitori professionali, questi, qualora li trasferiscano in Italia a soggetti che non siano investitori professionali:
A) non rispondono in alcun caso della solvenza dell'emittente;
B) non rispondono della solvenza dell'emittente se i prodotti finanziari sono stati emessi all'estero;
C) rispondono della solvenza dell'emittente per la durata di due anni dal trasferimento in Italia dei prodotti finanziari, salvo che consegnino agli acquirenti un documento informativo contenente le informazioni stabilite dalla Consob;
D) rispondono della solvenza dell'emittente per la durata di un anno dall'emissione, salvo che consegnino agli acquirenti un documento informativo contenente le informazioni stabilite dalla Consob.

15. L'insolvenza di mercato è determinata:
A) da gravi inadempimenti o altri fatti esteriori i quali dimostrino l'incapacità di far fronte alle obbligazioni di mercato da parte del negoziatore, del liquidatore e dell'aderente;
B) da gravi inadempimenti o altri fatti esteriori i quali dimostrino l'incapacità di far fronte alle obbligazioni di mercato da parte di Borsa Italiana S.p.A.;
C) da gravi perdite del patrimonio della società quotata;
D) dal fallimento della società quotata.

16. L'espressione "junk bonds" è riferita a:
A) titoli obbligazionari ad alto rendimento ed elevato rischio, con rating inferiore ad "investment grade";
B) titoli obbligazionari ad alto rendimento ed elevato rischio, con rating superiore ad "investment grade";
C) titoli obbligazionari non speculativi;
D) titoli obbligazionari con rating superiore a Baa (per Moody's) oppure BBB (per Standard and Poor's).

17. Al ricevimento di ordini impartiti telefonicamente, i promotori finanziari sono
tenuti:
A) ad invitare gli investitori a rivolgersi direttamente al call center dell'intermediario per conto del quale operano;
B) a registrare gli ordini su supporto magnetico o su altro supporto equivalente;
C) a registrare gli ordini su supporto magnetico e rilasciare agli investitori un'attestazione cartacea;
D) a trasmettere agli investitori un'attestazione cartacea con il mezzo più celere.

18. L'incarico di revisione contabile conferito da un emittente quotato ha una durata di:
A) tre esercizi e può essere rinnovato una sola volta;
B) tre esercizi e può essere rinnovato per non più di due volte;
C) sei esercizi e non è rinnovabile;
D) sei esercizi, è rinnovabile una sola volta e non può essere rinnovato se non siano decorsi almeno tre anni dalla cessazione del precedente.

19. Sull'MTA hanno luogo:
A) le negoziazioni di azioni, obbligazioni convertibili, warrant e diritti di opzione;
B) le negoziazioni di azioni, obbligazioni, warrant e diritti di opzione, non ammessi alla quotazione ufficiale di Borsa;
C) esclusivamente le negoziazioni di titoli azionari e warrant;
D) esclusivamente le negoziazioni di titoli azionari.

20. L'esercizio dei servizi di investimento, tra l'altro, è subordinato:
A) all'adesione a un sistema di indennizzo a tutela degli investitori riconosciuto dalla Banca d'Italia;
B) all'adesione a un sistema di indennizzo a tutela degli investitori riconosciuto dal Ministro dell'economia e delle finanze, sentite la Banca d'Italia e la Consob;
C) all'adesione a un sistema di indennizzo a tutela degli intermediari riconosciuto dal Ministro dell'economia e delle finanze, sentite la Banca d'Italia e la Consob;
D) all'adesione a un sistema di indennizzo a tutela degli intermediari riconosciuto dalla Consob;

21. La public company è:
A) un tipo di impresa in cui la forza contrattuale dei sindacati è molto forte;
B) sempre un ente pubblico;
C) una società per azioni in cui ciascun azionista possiede una frazione minima del capitale complessivo;
D) una società per azioni in cui lo Stato detiene la maggioranza assoluta delle azioni.

22. In un'operazione di "pronti contro termine" il prezzo "a termine" dei titoli viene determinato:
A) sulla base dell'ultimo prezzo ufficiale;
B) sulla base del prezzo di borsa più basso degli ultimi sei mesi;
C) sulla base del prezzo di borsa più alto degli ultimi sei mesi;
D) capitalizzando il prezzo "a pronti" in base al tasso di interesse convenuto tra le parti.

23. Ai sensi del regolamento Consob n. 11522/1998, il promotore finanziario, prima dell'inizio della prestazione di servizi accessori collegati a servizi di investimento, deve chiedere all'investitore:
A) notizie sulla sua esperienza in tema di regolamentazione di servizi accessori;
B) notizie sulla sua esperienza in materia di investimenti in strumenti finanziari, la sua situazione finanziaria, i suoi obiettivi di investimento, nonché la sua propensione al rischio;
C) una pianificazione dei risparmi nel medio periodo;
D) copia della documentazione inerente i rapporti intrattenuti presso altri intermediari.

24. Il guadagno in conto capitale è:
A) la differenza tra il prezzo di vendita o rimborso di uno strumento e il suo prezzo di acquisto o di sottoscrizione;
B) l'utile rilevato sul conto economico di un'impresa;
C) il patrimonio netto rilevato sullo stato patrimoniale di un'impresa;
D) la somma dei ricavi netti di un'impresa quotata in borsa.

25. Su quali dei seguenti mercati, gestiti da Borsa italiana S.p.A., possono essere negoziati titoli azionari?
A) MTA, MTAX ed Expandi;
B) MTA, MTAX e MOT;
C) MTA, SEDEX e IDEM;
D) IDEM, MOT ed Expandi.

26. Ai sensi del regolamento Consob n. 11522/1998, con riferimento alle operazioni in strumenti finanziari derivati disposte dall'investitore, l'intermediario autorizzato deve informare prontamente e per iscritto l'investitore:
A) quando dette operazioni, disposte per finalità di copertura, abbiano generato una perdita pari o superiore al 30% del valore dei mezzi costituiti a titolo di provvista e garanzia per l'esecuzione delle operazioni;
B) quando dette operazioni, disposte per finalità di copertura, abbiano generato una perdita pari o superiore al 50% del valore dei mezzi costituiti a titolo di provvista e garanzia per l'esecuzione delle operazioni;
C) quando dette operazioni, disposte per finalità diverse da quelle di copertura, abbiano generato una perdita pari o superiore al 50% del valore dei mezzi costituiti a titolo di provvista e garanzia per l'esecuzione delle operazioni;
D) quando dette operazioni, disposte per finalità diverse da quelle di copertura, abbiano generato una perdita pari o superiore al 30% del valore dei mezzi costituiti a titolo di provvista e garanzia per l'esecuzione delle operazioni.

27. Con l'espressione "titoli reverse floater" si indicano:
A) titoli con cedole che variano in maniera direttamente proporzionale a un indice finanziario di riferimento;
B) titoli con cedole che variano in maniera inversamente proporzionale a un indice finanziario di riferimento;
C) titoli con cedola fissa;
D) titoli con opzione di rimborso nel caso in cui la cedola superi una soglia prefissata.

28. Coloro che intendono effettuare una sollecitazione all'investimento avente ad
oggetto obbligazioni emesse da banche:
A) sono tenuti a chiedere alla Consob l'autorizzazione alla pubblicazione del prospetto informativo solo se le obbligazioni sono quotate;
B) non sono tenuti a darne preventiva comunicazione alla Consob e a redigere il prospetto informativo;
C) sono tenuti a darne preventiva comunicazione alla Consob e a redigere il prospetto informativo solo se le obbligazioni non sono quotate o diffuse tra il pubblico in misura rilevante;
D) sono tenuti a darne preventiva comunicazione alla Consob, allegando il prospetto destinato alla pubblicazione.

29. Un'obbligazione che prevede la facoltà di rimborso anticipato alla pari da parte dell'emittente, rispetto ad un titolo altrimenti identico, dovrebbe avere un rendimento a scadenza:
A) pari al tasso interbancario sui depositi;
B) più basso;
C) uguale;
D) più elevato.

30. Per proteggersi dal rischio di insolvenza dell'emittente, l'obbligazionista può:
A) stipulare un credit default swap;
B) stipulare un interest rate swap;
C) vendere un'opzione cap sui tassi di interesse;
D) vendere un future sui tassi di interesse.




Sessioni d'esame
--------------------
Simula la prova d'esame
--------------------
Aggiornamenti online
--------------------
Codici Deontologici
--------------------
Normativa
--------------------
Glossario
--------------------
Siti di interesse
--------------------
Newsletter
--------------------
La nostra pubblicità
--------------------
Contattaci
--------------------
Home Page




56 - Manuale del Consulente Finanziario
Programma completo per la prova d'esame



Save the Children Italia Onlus